Associazione Yoga Kambliswami
Associazione  Yoga    Kambliswami 

Progetto scuola

Sono ormai 20 anni che sperimento lo Yoga nelle scuole elementari e materne. Ho appurato che i bambini necessitano di uno spazio di calma e serenità per ritrovare un contatto con se stessi.

Ogni bambino, nella nostra società, è esposto ad un ambiente carico di tensioni e ne viene, in qualche misura, danneggiato.

Nel corso degli anni ho osservato un numero sempre maggiore di bambini che presentavano disturbi nervosi e comportamentali. I fanciulli che accumulano dentro di se troppa ansia ed agitazione hanno più difficoltà a concentrarsi e ad apprendere.

Molti bambini sottoposti a pressione emotiva possono manifestare, inoltre, disturbi di tipo psicosomatico a vari livelli.

Il primo passo per aiutare i bimbi in difficoltà è quello di favorire il rilassamento, agendo sulle tensioni emotive e fisiche.

Il bambino sperimenta uno stato di calma e serenità che si traduce in una condizione di sicurezza interiore e autostima della quale spesso i fanciulli sono carenti. Si attiva, in questo modo, quella forza interiore che consente di affrontare e superare più facilmente le difficoltà quotidiane comprese quelle scolastiche.

Entrare in contatto con la propria corporeità, percepire le proprie sensazioni, è fondamentale per i bambini per seguire un percorso di autoconoscenza, partendo semplicemente dal loro corpo

Per raggiungere questi obiettivi lo Yoga si avvale di posizioni fisiche (asana), di movimenti (kriya), di esercizi di respirazione(pranayama), di concentrazione(dharana), di rilassamento inseriti in un contesto di gioco (attraverso l’uso di favole, movimenti danzati, movimenti creativi etc..)

 

Le posizioni psico-corporee (asana)- promuovono la resistenza e l’armonia e lo sviluppo del corpo con una attività fisica e non violenta. Le posture ed i movimenti, eseguiti in sincronia con il respiro e la concentrazione mentale, agiscono sul corpo in modo completo: tonificano i muscoli, sciolgono le articolazioni, migliorano la circolazione del sangue, rafforzano l’apparato respiratorio e soprattutto equilibrano il sistema nervoso.In modo particolare, le posizioni di equilibrio, accompagnate da un respiro lento e calmo, rafforzano la concentrazione del bambino sviluppando autocontrollo e forza di volontà.

 

La respirazione(pranayama)- è importante non solo per l’aumento di ossigeno puro nell’organismo e per l’ampliamento dei polmoni, ma anche perché ha un effetto diretto sul cervello e sulle emozioni.

La stabilità emozionale che si ottiene, libera le energie mentali in modo costruttivo. Imparare a respirare più profondamente, favorisce la calma, la chiarezza e la lucidità mentale migliorando la capacità d’attenzione. Il respiro coordinato ai movimenti, aiuterà i bambini a sciogliere le tensioni fisiche e mentali e a vivere le proprie emozioni più armoniosamente.

 

La concentrazione(dharana)- Piccoli istanti di concentrazione, proposti in maniera creativa, facilitano nei bambini la calma, rafforzano la memoria, favoriscono l’introspezione e la consapevolezza di sè

Con i bambini si utilizzano semplici esercizi di concentrazione portando l’attenzione su idee e simboli che sviluppino positività. Vengono utilizzati anche i suoni per favorire il rilassamento mentale ed esercizi per sviluppare la memoria e la facoltà di visualizzazione.

 

Il rilassamento- in diversi Paesi alcuni insegnanti adottano le tecniche di rilassamento guidato per risvegliare nei bambini la voglia di studiare, Essi affermano che il rilassamento graduale delle varie parti del corpo e gli esercizi di visualizzazione eliminano le tensioni del corpo e della mente, risolvono la stanchezza, la noia e l’apatia promuovendo maggiore interesse e disponibilità alle tematiche scolastiche.

Il rilassamento guidato è di vitale importanza per la salute psicologica dei bambini che crescono in seno alla cultura tecnologica urbana , soprattutto per controbilanciare i modelli televisivi, con un ritorno alle immagini legate alla natura e all’armonia. Donare spazi e momenti di pace ai bambini è essenziale per il loro equilibrio emotivo e mentale.

 

Durante l’esecuzione di tutte le tecniche dello Yoga i bambini devono essere molto concentrati. L’attitudine all’attenzione li conduce a sviluppare la capacità di apprendimento e la memoria. Le pratiche qui presentate vengono, ovviamente, diversificate a seconda della fascia di età.

  

                                                                             L’insegnante di Yoga

                                                                                  Elisa Pennazio



 

 Associazione Yoga

 Kambliswami

 Via Maestri Del Lavoro

 D'Italia, 13 ( verso Calice ligure-zona artigianale, vicino all'Asta del Mobile)

 17024 Finale Ligure

 Cod.Fis.: 9100934009

 

 Tel. 340 2902325

 E-mail:

   isvari.yoga@libero.it

   info@centroyogafinale.it

 

 oppure contattateci

 compilando il nostro

 modulo online.

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Associazione Yoga Kambliswami Via Maestri Del Lavoro D'Italia 13 (verso Calice Ligure- zona artigianale, vicino all'Asta del mobile.) 17024 Finale Ligure Codice Fiscale: 91009340091