Associazione Yoga Kambliswami
Associazione  Yoga    Kambliswami 

L'Insegnante

Elisa Pennazio (Yogacharini Isvari Devi) si è diplomata in India nel 1989 con lo Yogamaharishi Swami Gitananda Giri Guru Maharaji, dal quale ha attinto la conoscenza dello Yoga integrale degli antichi Rishi (saggi).
Ha studiato con altri maestri delle più rinomate tradizioni. A Londra con Shri Indar Nath, della tradizione di Swami Shivananda. Ha approfondito lo studio dello yoga-terapia con il dr. Bhole (Lonavla - India), la meditazione ad Assisi (nella tradizione di Paramahansa Yogananda).
Lo stile Iyengar con Bianca Hatfield, lo yoga integrale con Willy Van Lysebeth (figlio di André Van Lysebeth autore di molti libri sullo yoga).
Ha seguito la formazione (Satya) quadriennale per insegnanti yoga con Stefania Redini ed Aurelia De Benedetti.
Studia attualmente con Eric Baret (autore di molti libri di yoga in francese e di "Yoga tantrico asana e pranayama del Kashmir") con il quale segue il percorso dello yoga del kashmire.
E' iscritta alla Associazione Nazionale Insegnanti Yoga.
Dal 1985 è anche Master di Reiki, secondo il metodo tradizionale Usui, e conduce seminari di 1°, 2° e 3° livello.
Ha studiato Qi-gong con il dr. Elio Occhipinti (autore di libri sul Qi-gong Tai Ji Quan e sulla medicina cinese), in Svizzera con il dr. Toshihiko Yayama e Sensei Kenji Tokitsu.
Continua a studiare Qi-gong con Fabrizio Medail dell'Istituto Tradizionale Energetico di Qi-gong di Parigi.
Conduce corsi di yoga integrale, yoga in gravidanza, yoga per bambini, meditazione, movimento dell'energia e reiki.
Grazie anche alla sua formazione come insegnante elementare, assistente sociale, educatrice, dal 1993 insegna yoga sia nelle scuole materne, che in quelle elementari. Dal 2008 nelle scuole realizza laboratori di yoga in lingua inglese.
Tutti i corsi vengono svolti a Finale Ligure, presso la sede dell'Associazione Yoga Kambliswamy.

Ho iniziato a praticare yoga nel 1986. In India ho studiato con Swami Gitananda Giri, dal quale ho ricevuto speciali insegnamenti. Uno di questi, in particolare, è stata una traccia per gli anni seguenti: lo yoga tradizionale è un percorso di consapevolezza, di lavoro su di sé, per giungere alla propria essenza.
Lo sento molto attuale, in quest'epoca in cui lo yoga è diventato anche una moda e viene proposto nelle forme più fantasiose, che poco hanno a che vedere con lo spirito delle origini.
I grandi maestri che ho conosciuto sono persone che, nella loro umile semplicità, mostrano un'infinita saggezza.
Quello che esprimono sono sì le grandi conoscenze teoriche, ma, soprattutto, la capacità di entrare in contatto con la dimensione sottile del proprio essere.
La loro grandezza interiore si esprime naturalmente, nella bellezza e nella forza del silenzio senza ostentazione.
Oggi ci sono sempre più persone che pretendono di affermare verità e risolvere i problemi della gente. Spesso, con il loro comportamento, favoriscono l'insorgere di legami di dipendenza.
Un vero insegnante non offre facili soluzioni. Cerca di indicare gli strumenti affinché le persone trovino, all'interno, le proprie risorse e possano prendere autonomamente lungo il loro percorso di vita.
Seguire la via dello yoga necessità di semplicità, forza d'animo, disponibilità ed umiltà. E' un cammino esperienziale che implica una pratica costante.
Attraverso l'ascolto vigile e attento di sè stessi, del proprio corpo, delle proprie sensazioni fisiche e psichiche si impara ad adattare l'applicazione della tecnica a propria misura, liberandosi dalle tensioni che il corpo accumula nella vita quotidiana.
I ritmi incalzanti, che la società impone, allontanano l'uomo da sé stesso e dalle proprie radici.
Attraverso lo yoga possiamo ritrovare e preservare uno spazio interiore che permette alla pace che è in noi di svilupparsi e di esprimersi.
E' quindi irrilevante quale metodo o stile di yoga si pratichi: ciò che conta è che si rispetti sé stessi e lo spirito della pratica, che è unità e non divisione e frammentazione.
La prima unione da realizzare è quella con noi stessi. Non a caso il testo fondamentale dello yoga classico (Lo Yoga-Sutra di Patanjali) si apre con queste parole:
"ora che siete pronti, ora che sentite il bisogno sicero di prendervi cura della vostra salute e della vostra felicità, soltanto ora la via dello yoga vi verrà rivelata".

(tratto dalla rivista Made For Sport n. 3 giugno-luglio 2006)



 

 Associazione Yoga

 Kambliswami

 Via Maestri Del Lavoro

 D'Italia, 13 ( verso Calice ligure-zona artigianale, vicino all'Asta del Mobile)

 17024 Finale Ligure

 Cod.Fis.: 9100934009

 

 Tel. 340 2902325

 E-mail:

   isvari.yoga@libero.it

   info@centroyogafinale.it

 

 oppure contattateci

 compilando il nostro

 modulo online.

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Associazione Yoga Kambliswami Via Maestri Del Lavoro D'Italia 13 (verso Calice Ligure- zona artigianale, vicino all'Asta del mobile.) 17024 Finale Ligure Codice Fiscale: 91009340091